mercoledì 5 maggio 2010

I farmaci

Partiamo da un presupposto: andare in farmacia, qui, è come andare al supermercato.
Questo per svariate ragioni: la dimensione delle farmacie; la varietà di medicinali, vitamine, prodotti naturali, etc; il fatto che nelle farmacie si trovano anche svariati altri prodotti (intere corsie, intendo), quali: prodotti vari di igiene personale, cartoleria, generi alimentari, prodotti per la pulizia della casa, piccoli elettrodomestici, addirittura sedie e tavoli da giardino.
I farmacisti sono relegati in un angolo, a gestire i farmaci con ricetta: per il resto è tutto automedicazione.
Passeggiando tra le corsie dei medicinali un italiano diventa sospettoso: abituato alle confezioni austere dei nostri farmaci, non capisce come possano esistere 20 tipi diversi di aspirina ognuna avvolta in un packaging assolutamente colorato e ammiccante. Può capitare che la scelta, a questo punto, diventi VERAMENTE ardua!
Le confezioni dei farmaci per i bambini, poi, sono pieni di orsetti, pupazzi, frutta... agli occhi di una madre di un bimbo di qualche mese, assolutamente inaffidabili! :-) Assomigliano di più a pacchetti di caramelle...

2 commenti:

Francesco ha detto...

Io sono andato a acquistare delle pastiglie anti allergia ! Un espositore a parete intero ! Confezioni jumbo... Mi viene in mente quella barzelletta dell'industriale lombardo che in viaggio in nord america si accorge di avere dimenticato dentifricio e spazzolino. Allora va al drugstore e gli propongono uno spazzolino e un tubetto dalle dimensioni gigantesche, giustificandosi con il fatto che in USA tutto è più grande: cilindrata delle auto, autostrade, hamburgers, carrelli della spesa. Al che il lombardo, tra sè e sè dice: "avevo bisogno anche di una supposta, ma posso fare al rientro in Italia... non vorrei prenderci gusto !".

Feltromatto ha detto...

hahaha... questa barzelletta non la sapevo!! però è vero che qui è tutto più grande: i biscotti, le confezioni del latte, le bistecche, etc...
Scusa Francesco, tu dove abiti esattamente?