giovedì 3 giugno 2010

Il colore delle pareti

Lo avevo promesso: un post solo sul colore delle pareti.
L'avevo notato subito, quando sono venuta in Canada la prima volta, ormai 7 anni fa: per forza, impazzavano i bagni viola!
Iniziamo a dire che i bagni (seguirà altro post) non hanno le piastrelle; se ce le hanno sono solo sul muro attiguo alla vasca da bagno. Per cui ci si può sbizzarrire con il colore: il nostro, per esempio, è di un beige scuro smorto. Un pò deprimente, in effetti, soprattutto perchè non ha finestre e quindi è già, come dire, buio per i fatti suoi.
Sinceramente mi sono chiesta perchè i canadesi amino usare colori forti ma tendenti allo scuro... mi spiego: se prendete un verde e ci mischiate del bianco, otterrete un verde pastello, tenue, luminoso; se ci mischiate del nero otterrete un verde cupo, magari anche "forte", bello saturo, ma sempre cupo... ecco, qui mischiano i colori col nero (per modo di dire, eh!), per cui avete cucine rosso cupo, camere grigio cupo, salotti blu cupo, etc etc... non è che i canadesi non amino i colori, anzi forse fin troppo, ma forse qualcuno dovrebbe fargli vedere un qualcosa di un pochino più solare...

2 commenti:

Francesco ha detto...

Credi che ci sia mercato per il feltro ? Un giorno mi dicevano che a Montreal la confezione di un regalo è più importante del contenuto. Chi lo sa se è vero ? Magari la reazione all'inverno, all'adorazione del sole potrebbe avere risvolti utili.

Feltromatto ha detto...

In effetti non vedo l'ora di riprendere la mia attività di "infeltrimento"! Purtroppo tutta la mia lana e gli strumenti sono ancora in Italia... ma appena arrivano e il bambino viene piazzato in garderie, sotto a lavorare!! :-)