martedì 7 settembre 2010

Garage sales & affini

I garage sales qui in Canada sono diffusissimi.
Quando qualcuno deve traslocare o, semplicemente, fare un pò di pulizia in casa, ricorre ai garage sales: appende qualche cartello sulla via (informando del dove e quando), mette le cose di cui vuole disfarsi in giardino o davanti a casa e passa un pomeriggio pigramente seduto a guardare la gente che viene a vedere se c'è qualcosa di interessante da portar via a prezzo irrisorio.
Fin qui, tutto bene e direi tutto molto folkloristico (per noi stranieri, dove i negozietti di oggetti usati in molti casi ti strappano quasi la pelle di dosso da quanto sono cari).
Capita però che il già informale garage sale sia troppo laborioso da organizzare, o che magari si abbiano solo poche cose di cui disfarsi. I canadesi allora, tranquillamente, mettono fuori sulla strada l'oggetto incriminato con un foglietto che reca la dicitura "for free".
Fin'ora abbiamo registrato in lista:
- un mucchio di terriccio, derivato probabilmente da qualche scavo artigianale in giardino (magari un piccolo stagno)
- giocattoli
- soprammobili
- un paio di poltrone, di cui una dotata di poggiapedi
- tronchi di legno, che vengono buoni come legna da ardere.
Questo solo qui a Vancouver, in una settimana dal nostro arrivo. Nei sei mesi passati a Montreal, la varietà e quantità di oggetti messi sulla strada è stata esorbitante.
Qualcuno ci ha detto che è riuscito quasi ad arredarsi la casa... :-)

2 commenti:

Feltromatto ha detto...

A proposito di garage sale: abbiamo ottenuto una mega-cassetiera per soli $40... :-)

Vita ha detto...

Bellissima idea, in effetti qui in Italia a volte sono un po' cari.
Però si tratta sempre di negozi che hanno spese e tasse (?) da pagare.
Sarebbe bello che si facesse davanti casa anche da noi.