venerdì 16 settembre 2011

Comprare casa - parte 3


Fatta l'ispezione della casa (per evitare di comprare una fonte perenne di problemi, o almeno sperarlo) si ritorna al balletto della negoziazione del prezzo.
Se l'ispezione e' positiva e non rivela grossi problemi si puo' tentare di contrattare ancora un pochino; se l'ispezione rivela qualche problema la cui risoluzione porterebbe a spendere una grossa cifra, i casi sono due: si puo' rinunciare all'acquisto della casa oppure negoziare molto sul prezzo (o anche chiedere che il venditore faccia le dovute riparazioni a sue spese).
Arrivati ad un accordo, a volte dopo estenuanti trattative, finalmente si puo' partire con le varie firme: atto di compravendita, mutuo, assicurazione...
Insomma, comprare una casa e' una fatica enorme.
Inoltre, quando l'agente immobiliare telefona per dire la mitica frase:"Congratulazioni, il venditore ha accettato la vostra offerta, adesso avete una casa!" occorre rispondere con un tono adeguato.
Mi spiego: lui/lei pronuncia questa frase solennemente e con un tono elettrizzato, per cui NON rispondete: "Oh, ok" perche' non ve lo perdonerebbe MAI.
Dovete dire: "Uao, ma e' fantastico! Siamo cosi' felici!! Siamo cosi' emozionati!
E' grandioso..." e cosi' via. Esagerate pure e se potete fingete di piangere dalla commozione.
Anche se qui si vende/compra casa ogni 4/5 anni, il tutto e' considerato elettrizzante.
Se non dimostrate interesse, sarete considerati strambi e verrete guardati sempre con un occhio sospettoso...

2 commenti:

domenico paterna ha detto...

Sarà durissima lo so e sbaglierò tutto :-(

Feltromatto ha detto...

;-)
Non lasciarti impressionare, secondo me (una volta entrati nell'ottica giusta) e' perfino piu' facile che in Italia... e per entrare nell'ottica e' fondamentale guardarsi i vari reality su HGTV :-))hehehe...